Copy
«Vivere semplicemente per permettere agli altri semplicemente di vivere» (M. K. Gandhi)
Centro Studi Sereno Regis
Follow on Twitter Friend of Facebook
Centro Studi Sereno Regis - Torino


newsletter 2014/21 | venerdì 27 giugno 2014



 

Riflessioni


Il Pentagono si sta preparando ad affrontare rivolte di massa
di Nafeez Ahmed
Il Pentagono sta finanziando la ricerca delle scienze sociali di modellizzare i rischi di “contagio sociale” che potrebbero danneggiare gli interessi strategici degli Stati Uniti. Un programma di ricerca del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DoD) sta finanziando le università per modellizzare le dinamiche, i rischi e punti critici di disordini civili su larga scala in tutto il mondo, sotto la supervisione di varie agenzie militari statunitensi. (continua)


L’attivismo di mio figlio e la violenza del potere
Laura Tussi intervista Egidia Beretta
Egidia Beretta Arrigoni, madre dell’attivista Vittorio Arrigoni, ucciso a Gaza nel 2011, da tempo simbolo dell’Attivismo Nonviolento e della Resistenza Civile contro la violazione dei diritti umani in Palestina e nel mondo.(continua)


Cara Bianca, gli obiettori di coscienza ti ricordano e ti ringraziano
di Nanni Salio
Cara Bianca, nel pieno delle lotte degli anni 1960-1970, hai fatto parte del gruppo di avvocati (con Giampaolo Zancan, Maria Magnani Noya e Fulvio Gianaria) che hanno difeso alcuni di noi (oltre a me stesso, Domenico Sereno Regis, Alberto Perino, Giannantonio Bottino, Beppe Marasso, Piercarlo Racca e altri ancora ) da molteplici accuse basate sui residui fascisti del codice Rocco, per le nostre azioni a favore dell’obiezione di coscienza. (continua)


Che mangino carbonio. In che modo Big Tobacco e Big Energy puntano sul mondo in via di sviluppo per fare profitti in futuro
di Michael T. Klare
Negli anni 1980, incontrando restrizioni normative e resistenza pubblica al fumo negli Stati Uniti, le grandi compagnie del tabacco hanno inventato una strategia particolarmente efficace per sostenere i propri livelli di profitto: vendere più sigarette nel mondo in via di sviluppo, dove la domanda era forte e le leggi anti tabacco deboli o inesistenti.(continua)

Giornalismo di Pace


La detenzione dei giornalisti di Al-Jazeera
di Robert Fisk
Come se non bastasse il rischio di essere uccisi. I giornalisti devono sopportare la minaccia di carcerazione così come la minaccia di morte o di gravi lesioni? Non è soltanto l’offensiva, ingiusta, inventata con grossolane accuse contro i tre giornalisti di Al Jazeera condannati ad anni di detenzione al Cairo – siamo abituati a questo trattamento da parte di nazioni pseudo-rivoluzionarie del Terzo Mondo, sebbene il motivo per cui l’Egitto dovrebbe desiderare di far parte di questi, è di per sé un mistero politico. (continua)

Arti e nonviolenza


Parliamo di incontri non di accoglienza
Marco Di Donato intervista Paolo Martino
Il suo ultimo lavoro, Terra di Transito, è stato presentato al Maxxi di Roma il 20 giugno scorso, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, abbiamo chiesto a Paolo Martino di guidarci nella più stringente attualità: dalla Siria, all’Iraq a Mare Nostrum. (continua)

Progetti (Idee in movimento...)


Pace, carote e patate: è possibile educare alla pace fra gli 0 e i 3 anni?
di Karen Sampò
Nella lite per un gioco è giusto intervenire? Come fare per spiegare la condivisione a dei bimbi così piccoli? Nel caso di un bimbo di 1 anno e mezzo molto aggressivo e violento cosa è bene fare? (continua)



“Non Bull-ARTI di me” scende in piazza

Presentati i risultati del progetto. Sculture, fotografie, manifesti, musica e tanto altro: la creatività degli studenti per mandare un messaggio contro il fenomeno del cyberbullismo. (continua)

Primo Piano


IRENEA...
Lavori in corso! Aggiornamenti in tempo (quasi) reale dal cantiere...
(continua)

INTERVENTI CIVILI DI PACE IN PALESTINA
Ancora qualche posto disponibile! A ottobre, quattro settimane a sostegno delle attività dei Comitati Popolari di Resistenza, per l’affiancamento dei contadini durante la raccolta delle olive nei Territori Palestinesi Occupati. (continua)


Esigiamo il disarmo nucleare totale: Appello al governo italiano
E' semplicemente spaventosa l'attuale condizione nella quale l' Umanità si trova imprigionata, presa in ostaggio da un pugno di leaders politici, che credono ancora nella "deterrenza" fondata sulla massima capacità devastatrice… (continua)



Campi estivi 2014

Il MIR-MN del Piemonte e Valle d'Aosta, in collaborazione con il Centro Studi Sereno Regis e con altri gruppi e comunità, organizza alcuni campi per l'estate con lo scopo di diffondere la nonviolenza praticandola.
(continua)

Novità in Biblioteca



Francesco Gesualdi, Cambiare il sistema, altreconomia, Milano 2014, pp. 168, € 14,00
(Recensione di Cinzia Picchioni)


Elena Parasiliti, Ti chiamo per nome. Storie di riconciliazioni possibili, Terre di mezzo, Milano 2013, pp.160, € 12,00 (Segnalazione redazionale)

Pillole di semplicità volontaria (a cura di Cinzia Picchioni)



Lucciole… senza lanterne

Il riferimento è al famoso modo dire di non scambiare «lucciole per lanterne». Non abbiamo il problema di sbagliarci perché ahinoi le lucciole non si vedono quasi più, si vedono solo – ri-ahinoi – le lanterne; e magari fossero lanterne! (continua)

IPRI-Rete CCP


A Washington rullano i tamburi di guerra
di Paul Craig Roberts

Vorrei tanto poter dare ai miei lettori solo buone notizie, o poterne dare anche solo una.  Ma, ahimé, le cose buone hanno cessato di far parte della politica statunitense ed è ormai impossibile poterle trovare nelle parole e nei fatti che provengono da Washington o dalle capitali dei suoi paesi europei vassalli. (continua)

Agenda



29.05 – 27.06

Nuovo Cinema Torino – per ragazzi e famiglie
Un ciclo di proiezioni, rivolte alle famiglie e ai loro figli, a ingresso gratuito. (continua)


26.06–13.07
Mostra fotografica – “L’arte nell’Arte. Dall’Italia a Detroit e viceversa”
sala Poli

L’Arte Italiana in Michigan nelle fotografie di Richard Haskin. Inaugurazione: giovedì 26 giugno, ore 18.30. Pitture, architetture, sculture, teatro, letteratura, cinema e design: le sessanta fotografie di Haskin elaborano con originale sensibilità ogni aspetto dell’immaginario. (continua)


lunedì 30.06
L’Art Market nella globalizzazione Economica – Lectio Magistralis di Paolo Turati

ore 18, sala Poli
Paolo Turati, ci guiderà a conoscere le più grandi istituzioni museali e i tesori in esse contenute; per passare poi alle fondazioni, alle gallerie, alle fiere internazionali e ai collezionisti più importanti… (continua)




Sarajevo
mon amour

Racconti, incontri ed emozioni



Mostra – MOnuMENTI

Recensione di Ettore Bianchi
Le foto sono semplici, centrate sul soggetto e con poca o nessuna ricerca di uno sfondo sorprendente se già la natura non lo fornisce, in modo che a parlare siano loro, i monumenti sparsi per la ex-Jugoslavia. La mostra di Marko Krojac è un ottimo modo di ripercorrere tappe più o meno note della storia dei Balcani occidentali… (continua)

Rassegna stampa (a cura della redazione)


Il Torino Pride apre il corteo con carte d'Identità respinte
Fonte: disegnodilegge405.blogspot.it
Abbiamo scelto di allestire il carro del Coordinamento Torino Pride glbt, quello di apertura corteo,  con delle carte d'identità formato 70*100 apportanti il  marchio "RESPINTO" su nome, cittadinanza e stato civile per rappresentare lo stridente contrasto tra una cittadinanza come la vorremmo e quella che invece riceviamo. Le persone gay, lesbiche, transessuali, nate o non nate in Italia, hanno spesso un "problema" con la loro carta d'identità: questa non le rappresenta, falsifica il loro reale stato, la loro concreta condizione. (continua)


Torture
di Ascanio Celestini
La tortura non è un reato. Non lo è in Italia dove il papa ci ricorda che è almeno un “peccato mortale”. Ma è un reato secondo la Corte europea dei diritti dell’uomo che ci condanna per l’ennesima volta. (continua)


La (difficile) conciliazione delle famiglie immigrate
di Ambra Chiarotto
I lavoratori migranti incontrano problemi specifici nel tenere insieme famiglia e occupazione. Non solo per una questione di tempi ma anche di spazi geografici. Spesso, inoltre, l'accesso al welfare è per loro particolarmente difficile. E a fatica ci si arrangia con soluzioni informali, in primis l'aiuto di parenti e amici. (continua)


La dottrina del 95%: il cambiamento climatico come arma di distruzione di massa
di Tom Engelhardt
Chi potrebbe dimenticarlo? Nell'autunno del 2002 arrivava una valanga di “informazioni" dalle figure più importanti dell'amministrazione Bush sul programma segreto iracheno per lo sviluppo di armi di distruzione di massa che minacciava gli USA. Chi, a parte qualche stupido, avrebbe potuto dubitare che Saddam Hussein fosse finalmente sulla buona strada per ottenere un’arma nucleare? L'unica domanda, come suggeriva il nostro vice presidente nel programma Meet the Press, era: "Quanto mancava, un anno o cinque anni?". E non era l'unico ad avere questa paura, dopo aver avuto alcune prove di ciò che stava accadendo. (continua)

Copyright © 2014 Centro Studi Sereno Regis, All rights reserved.
Email Marketing Powered by Mailchimp