Copy
«Vivere semplicemente per permettere agli altri semplicemente di vivere» (M. K. Gandhi)
Centro Studi Sereno Regis
Follow on Twitter Friend of Facebook
Centro Studi Sereno Regis - Torino
newsletter 2014/06 | venerdì 14 febbraio 2014
MONDOVISIONI 2014 - I documentari di Internazionale
martedì 18 febbraio | 18.30 e 21.00 | sala Poli
Fatal Assistance, di Raoul Peck | Francia/Haiti/Usa/Belgio, 2012, 99 minuti

Riflessioni


Saddam, Osama, Gheddafi, Chavez – e Obama
di Johan Galtung
Realtà contemporanea, ma che cos’è reale? Due sono stati uccisi sotto il controllo di Obama; Osama giustiziato da Obama con modalità extra-giudiziarie, a sangue freddo, gli altri due da intermediari (di Chávez non sappiamo bene). Due di essi erano dittatori; Osama non aveva uno Stato, Chávez sì, ma vinse elezioni a quanto pare non più addomesticate di quelle in Florida nel 2004, in Ohio nel 2008. (continua)
Cyberbullismo, vivere e morire senza desiderio
di Sarantis Thanopulos
Ask?.fm (da “ask for me”, chiedi di me) è un social net­work che diver­sa­mente dagli altri con­sente ai suoi utenti di inte­ra­gire in ano­ni­mato. Inol­tre gli inter­venti non sono moni­to­rati e in pra­tica ognuno può scri­vere quel che gli pare. Conta ses­santa milioni di utenti di cui tre­dici si col­le­gano quo­ti­dia­na­mente. L’Italia è il paese con il mag­gior numero di utenti. La vio­lenza degli inter­venti supera ogni limite fino a inviti aperti al sui­ci­dio. Negli ultimi mesi si sono sui­ci­dati quin­dici ragazzi pro­ve­nienti da diversi paesi e tra gli esperti di cyber comu­ni­ca­zione comin­cia a dif­fon­dersi una certa preoccupazione. (continua)
Studi per la pace e risoluzione dei conflitti: necessità della transdisciplinarietà
di Johan Galtung
Gli studi per la pace cercano di capire come evitare la violenza attraverso la trasformazione dei conflitti, la cooperazione e l’armonia prendendo spunto da molte discipline, tra cui psicologia, sociologia e antropologia, scienza politica, economia, relazioni internazionali, diritto internazionale e storia. Ciò solleva il problema della coesistenza, complementarietà e integrazione dei diversi sistemi di conoscenza. (continua)

Giornalismo di Pace


Poco a che fare con la giustizia
di Robert Fisk
L’esecuzione delle donne ha una speciale repulsione per gli occidentali, specialmente – siamo onesti al riguardo – quando le donne sono decapitate, impiccate o uccise con armi da fuoco nel mondo musulmano. La nostra repulsione per l’atto di uccidere una donna combacia quindi accuratamente con la nostra convinzione di base che l’Islam tratta le donne, non solo come cittadine di seconda classe, come schiave, proprietà, premi di “onore” che devono essere massacrate anche se soltanto si bisbiglia che quella “dignità” è infangata, oppure le tratta come vittime sacrificali dei crimini dei loro uomini. (continua)

Arti e nonviolenza


The Defector: Escape From North Korea
Una lettura di Giorgio Barazza

UN PROBLEMA. Come è possibile prendere le distanze, obiettare in situazioni con presenza di forte violenza diretta (esercito) strumento di dominio che difendere la violenza strutturale (società gerarchica coreana) emanazione di una violenza culturale (legittimazione di una famiglia dominante su altre) e trovare sostegno in organizzazioni (singoli) che ti aiutano a uscire da questa situazione... (continua)

Progetti (Idee per azioni...)


Cent’anni di pace
Al Centro Studi Sereno Regis stiamo preparando per il 2015 una serata di ricordo e commemorazione in vista dei cento anni dall’entrata dell’Italia nella prima guerra mondiale. (continua)

Primo Piano


IRENEA...
Lavori in corso! Aggiornamenti in tempo (quasi) reale dal cantiere... (continua)

Formazione – VII laboratorio di fotogiornalismo

A partire dal 21 febbraio 2014, a cura di Six Degrees in collaborazione con il Centro Studi Sereno Regis (continua)
Convegno - La miglior difesa è la Pace
Rimini, 13-14-15 febbraio 2014
Un modello di difesa nonviolento, il ruolo dei civili, l’educazione come strategia per costruire il Diritto alla Pace. (continua)

Novità in Biblioteca


Gary Snyder, Nel mondo poroso, (a cura di Giuseppe Moretti), Mimesis, Milano 2013, pp. 150, € 14,00 (Recensione di Cinzia Picchioni)
Zygmunt Bauman, Le sorgenti del male, Erickson, Trento 2013, pp. 112, € 10,00 (Recensione di Nanni Salio)

Pillole di semplicità volontaria (a cura di Cinzia Picchioni)


Voi dite che c’è ancora qualcuno che non sa di «M’illumino di meno»?
Noooo, non posso crederci! Vabbe’, pensiamo che c’è qualche nuovo iscritto alla «newsletter», 18enne, che per la prima volta legge le «Pillole» e allora ecco qua, per l’ennesima volta...(continua)

IPRI-Rete CCP


Concorso di idee per la sperimentazione della DCNAN nell’ambito dei progetti di servizio civile nazionale
Il documento seguente è la proposta di idee in merito all’impiego dei servizio-civilisti in zona di conflitto per la prevenzione della violenza e l’educazione alla pace... (continua)

Agenda


11.02 – 8.04
Mondovisioni 2014 – I documentari di Internazionale
ore 18.30 e 21, sala Poli

Rassegna di documentari su attualità, diritti umani e informazione (continua)

12-13-14.02
SINAPSI – terza edizione
ore 21, sala Poli

Connessioni tra scienza, arte, politica, filosofia, religione, economia… 13 storie e miliardi di sinapsi (continua)
lunedì 17.02
Presentazione del libro COME UN ALBERO. Piccola antologia dallo sguardo planetario
ore 17.30
, Biblioteca civica Villa Amoretti – corso Orbassano, 200 – Torino
A cura di Teresella Parvopassu e Rosina Rondelli. Prefazione di Antonietta Potente. Postfazione di Leonardo Boff. (continua)

giovedì 20.02
Presentazione del libro di Giuseppe Fumarco COMPLEXUS, leggere il presente sulle orme di Edgar Morin
ore 18.00, sala Gandhi

Dialoga con l’autore il sociologo Dario Padovan. (continua)

sabato 22.02
Lavoriamo insieme!
ore 9.30, sala Gandhi

Intesa costruttiva tra uomini e donne nei contesti professionali. Nell’ambito de “il ponte d’Irene", laboratori di reciprocità tra femminile e maschile. (continua)

lunedi 24.02
Invito al silenzio
ore 18.00
, sala Biblioteca

Una sosta silenziosa come esperienza di comunione. (continua)

martedì 25.02
Interventi civili di pace: l’esperienza dell’operazione Colomba.
ore 17.30, sala Gandhi

Interviene Giulia Zurlini Panza, Operazione Colomba, che presenterà il suo libro Dalla guerra alla riconciliazione. (continua)


Rassegna stampa (a cura della redazione)


Il dono e il rifiuto del mercato
di Chris Carlsson
Il dono è apparentemente un concetto che si porta dietro un notevole peso specifico. Le persone lo usano in tutti i tipi di contesto e può contenere molti significati differenti, perfino riferirsi a cose completamente diverse. Per riflettere sulla nozione di “economia del dono”, è prima necessario avere un’’idea abbastanza chiara su quello di cui si sta discutendo. Alcuni prendono la nozione di dono e la collegano ai sentimenti che hanno provato quando ne hanno ricevuto uno, di solito una sorta di gratitudine e/o sorpresa. (continua)
Cambiamento climatico: ultime notizie sulla fine del mondo
di Dahr Jamail
Sono cresciuto pianificando il mio futuro, chiedendomi a che università mi sarebbe piaciuto iscrivermi, cosa avrei studiato e poi dove avrei lavorato, quali articoli avrei scritto, quale sarebbe stato il mio prossimo libro, come avrei pagato il mutuo e quale sarebbe stata la prossima escursione in montagna che mi sarebbe piaciuto fare. Ora mi pongo domande sul futuro del nostro pianeta. Durante una recente visita ai miei nipoti di otto, dieci e dodici anni, mi sono trattenuto dal domandar loro che cosa avrebbero voluto fare da grandi, o qualunque altra delle domande orientate al futuro che normalmente facevo a me stesso. (continua)
Darwin Day: dall’economia alla teoria dell’evoluzione, un viaggio andata e ritorno
Fonte: Greenreport
Nella Walk of Fame della scienza poche sono le stelle che brillano quanto quella di Charles Darwin, il naturalista che il 27 dicembre 1831 salpò a bordo del leggendario brigantino Beagle per un viaggio lungo cinque anni che da Dovenport, in Inghilterra, lo portò a veleggiare per mezzo mondo. (continua)
La paura del maschio
Edoardo Albinati e Barbara Bertoncin intervistano Sandro Bellassai
I movimenti delle donne, ponendo la questione di genere, hanno costretto gli uomini a fare i conti con il proprio essere maschi; un lutto, quello per il potere perduto, non ancora elaborato; la violenza come reazione a una libertà femminile con cui non si riesce a fare i conti; la totale autoreferenzialità del desiderio maschile; la fiducia nelle nuove generazioni. (continua)
Chomsky: padroni dell’umanità, hanno ucciso l’Europa
Fonte: Libreidee    
Si credono i padroni dell’umanità, e purtroppo lo stanno diventando: la politica democratica ha cessato di resistere loro, spianando la strada alla dittatura incondizionata dei poteri forti, economici e finanziari, che ormai dettano le condizioni della nostra vita pubblica. (continua)
Copyright © 2014 Centro Studi Sereno Regis, All rights reserved.
Email Marketing Powered by Mailchimp