Copy
«Vivere semplicemente per permettere agli altri semplicemente di vivere» (M. K. Gandhi)
Centro Studi Sereno Regis
Follow on Twitter Friend of Facebook
Centro Studi Sereno Regis - Torino


newsletter 2014/16 | domenica 11 maggio 2014

Riflessioni


Omaggio all’International NewYorkTimes
di Johan Galtung
Sul tavolo ci sono alcuni vecchi ritagli prevalentemente da quel non comune giornale; in mente ho l’International Herald Tribune, IHT, dal 1857, e una parte della mia realtà per circa cinquant’anni. Forse una dipendenza? (continua)


Cooperazione fra università per l’equità e l’empatia
di Johan Galtung
Un grande onore inaugurare l’11^ conferenza sulla cooperazione universitaria del N.E.W.S –Nord-Est-West-Sud — fondata nel 1993 alla Freie [Libera] Universität di Berlino da S.P. Park. La classica cooperazione universitaria transfrontaliera comporta professori che insegnano in un paese a studenti d’altri paesi. (continua)


L’eterna ingiustizia dell’amianto
di Enzo Ferrara
Fra tutti i materiali prodotti dall’uomo negli ultimi due secoli, l’amianto – la cui lavorazione è stata sempre accompagnata da sospetto e omertà sui pericoli della produzione e dell’uso, ed è tuttora in corso con scarsissime misure protettive nei paesi emergenti – riassume in modo esemplare le contraddizioni del sistema tecnologico ed evidenzia le difficoltà di controllo e regolazione della produzione industriale globalizzata anche quando vi è certezza della sua nocività. (continua)


La Corte Suprema [d’Israele] deve decidere se ai Palestinesi venga negato il diritto di costruire.
di Amira Hass
I Palestinesi e le associazioni per i diritti civili affermano che l’Amministrazione Civile [israeliana] attua una politica di discriminazione nei confronti dei residenti delle comunità locali  mentre autorizza l’espansione delle colonie. (continua)


‘La vendetta ha abbandonato il mio cuore’
di Saeed Kamali Dehghan
L’idea che avrebbe potuto  perdonare l’assassino di suo figlio  è arrivata a Samereh Alinejad in sogno.  Era un messaggio che non ha voluto sentire. (continua) 


La tenaglia di mercato e finanza
di Riccardo Petrella
Non è ragio­ne­vole con­fon­dere lo stru­mento (la moneta “comune” euro­pea, l’euro) con le cause strut­tu­rali del fal­li­mento delle poli­ti­che di “cre­scita”, di con­ver­genza eco­no­mica e d’integrazione poli­tica dell’Europa. (continua)

Giornalismo di Pace


Perché i colloqui di pace sono falliti e non dovrebbero essere ripresi
di Richard Falk
Una settimana  fa Israele ha sospeso la sua partecipazione ai colloqui di pace come replica alla notizia che l’organizzazione  Fatah,  dell’Autorità Palestinese, aveva concluso per la terza volta un accordo di unità con la dirigenza di  Hamas  di Gaza. (continua)


Dall’Ucraina alle Filippine
di Manlio Dinucci
Il presidente Obama e la sua squadra per la sicurezza nazionale, guardando al di là della crisi ucraina, sono impegnati a «forgiare una versione aggiornata della strategia della guerra fredda per contenere la Russia». (continua)

Arti e nonviolenza


Augustine, il keniano-sardo che insegna ai bambini l’arte del riciclo
di Lorenza Cotza
“Sin da piccolo mi divertivo a raccogliere qualunque cosa trovassi per strada e inventare cose nuove”, racconta Augustine Namatsi Okubo, artista keniano che vive da 14 anni in Sardegna. (continua)

Progetti (Idee in movimento...)


Apprendimento cooperativo all'Università

Il 24 febbraio 2014, presso la palazzina Einaudi dell’Università degli Studi di Torino, è iniziato il corso “Politica economica” del professor Roberto Burlando sviluppato secondo l’approccio dell’apprendimento cooperativo… (continua)

Primo Piano


IRENEA...
Lavori in corso! Aggiornamenti in tempo (quasi) reale dal cantiere...
(continua)


Ecokids 2014

Dal 29 maggio al 5 giugno, si svolgerà a Torino la 17^ Edizione del Festival CinemAmbiente organizzato dal Museo Nazionale del Cinema. In collaborazione con il nostro Ecoistituto si propone una serie di film a tematica ambientale appositamente selezionati per gli studenti delle scuole... (continua)



EVENTO DI PACE SARAJEVO 2014

6-9 giugno 2014, VENITE, CREATE, PARTECIPATE!
Migliaia di persone da tutto il mondo per un chiaro messaggio contro la guerra e la violenza, a 100 anni dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale. (continua)



Campi estivi 2014

Il MIR-MN del Piemonte e Valle d'Aosta, in collaborazione con il Centro Studi Sereno Regis e con altri gruppi e comunità, organizza alcuni campi per l'estate con lo scopo di diffondere la nonviolenza praticandola.
(continua)



Petizione - Con Febea - Federazione Europea delle Banche Etiche e Alternative
chiediamo come si intende regolare il sistema finanziario che ha condotto l'Europa nell'attuale crisi economica.(continua)

Novità in Biblioteca



Naomi Toyada, Fukushima. L'anno zero, Jaca Book, Milano 2014, pp. 160, € 35,00, illustrato
. (Recensione di Nanni Salio)



Gli allievi di San Donato (con la collaborazione di don Sandro Lagomarsini), Un libro inopportuno. Esperienze pastorali di don Milani mezzo secolo dopo, Libreria Editrice Fiorentina, Firenze 2008, pp. 220, € 12,00
(Segnalazione redazionale)

Pillole di semplicità volontaria (a cura di Cinzia Picchioni)



Orologi e materialismo che corrode…

Tutto è partito da alcune foto che ritraevano un uomo con 4 (quattro!) orologi Rolex al polso… (continua)

IPRI-Rete CCP


Distruggendo l'orologio cosmico
di John Rich
Washington si sveglia la mattina per più eventi in tutto il mondo e si ritrova costretto a reagire ad essi. (continua)


Il discorso di Peres per il Memorial Day di Israele riconosce l'impegno al Piano Dalet
di Ramona Wadi
Mentre la commemorazione della Nakba si avvicina, Israele ha avviato la diffusione di suo patriottismo fabbricato mediante dichiarazioni contraddittorie che glorificano la violenza nel perseguimento della presunta pace. (continua)

Agenda



domenica 11 – lunedì 12.05

Teatro – ROSA GUERRA
ore 20, sala Poli
A cura de IL MUTAMENTO ZONA CASTALIA, Residenza Multidisciplinare STORIE DI ALTRI MONDI. In collaborazione con Salone Internazionale del Libro di Torino Off 2014, Centro Sereno Regis, Circoscrizione 1 (continua)



venerdì 16.05

Sognare e giocare con le fiabe
ore 18, sala Gandhi
Le fiabe ci parlano attraverso i secoli e le loro continue rielaborazioni della necessità dell’uomo di rappresentare la realtà affettiva condivisa in cui vive. (continua)



venerdì 16.05
Donde las nubes cantan. Francesco Cordio presenta il film sugli Inti-Illimani

ore 21, sala Poli
Il film racconta la storia quarantennale degli Inti-Illimani, attraverso i momenti musicali dal vivo e le interviste agli attuali componenti del gruppo musicale cileno. (continua)



sabato 17.05

DOC – RATA NECE BITI (La guerra non ci sarà)
ore 18, sala Poli
Con gli interventi di Daniele Gaglianone e Luca Rastello. Aperitivo “balcanico” a offerta (continua)



giovedì 22.05

DOC – “Ultima Chiamata” di Enrico Cerasuolo …verso Cinemambiente
ore 20.45, sala Poli
Ultima Chiamata: quarantadue anni fa, fu pubblicato il rapporto intitolato The Limits to Growth (1972) – tradotto in italiano come I limiti dello sviluppo. Interviene il regista, modera Emanuele Negro. (continua)



venerdì 23.05
ConflitTO!
ore 17.30
, Centro Studi Sereno Regis

Vuoi partecipare al più grande conflitto simulato a Torino? Vuoi mettere alla prova le tue capacità di mediatore e di confliggente? Al termine del gioco, un aperitivo conviviale. (continua)



giovedì 29.05

Fiera dei cereali
ore 8.10, IIS G. Giolitti - via Alassio, 20 - Torino
Conferenze, degustazioni ed esposizione di prodotti virtuosi. Per promuovere il rispetto della terra e dei suoi frutti, le culture autoctone, le filiere corte e sostenibili. (continua)

Rassegna stampa (a cura della redazione)


L’Ilva fuorilegge e il silenzio della politica
di Antonia Battaglia
Il 16 aprile scorso, la Commissione Europea ha notificato all’Italia una nuova lettera di messa in mora sulla vicenda ILVA/Taranto, aggravando pesantemente il quadro delle violazioni del diritto europeo commesse dall’Italia e sancendo, in modo netto, dei punti fondamentali della questione. Secondo la Commissione, infatti, l’Italia non sta tuttora rispettando non solo la direttiva IPPC (Industrial Pollution Prevention and Control) sull’inquinamento e la sua prevezione, ma neanche altre due direttive, in particolare quella sulle Emissioni Industriali (2010/75/EU) e la direttiva “Seveso”, sulla prevenzione dei rischi di incidenti industriali rilevanti. (continua)


Palestina: contro la detenzione amministrativa, gli stomaci si svuotano di nuovo
Fonte: Nena News
Gerusalemme, 9 maggio 2014– La battaglia degli stomaci vuoti è ricominciata: da ieri oltre 5mila prigionieri palestinesi, detenuti in carceri israeliane, hanno deciso di iniziare un nuovo sciopero della fame di massa contro la politica della detenzione amministrativa applicata da Tel Aviv a centinaia di detenuti. Una pratica mai scalfita da nessuno dei precedenti scioperi di massa, seppure più volte Israele ne abbia annunciato la sospensione... (continua)


Cavour in Ucraina
di Giulio Marcon
160 anni fa il conte di Cavour decise di mandare dei soldati del Regno di Sardegna a combattere in Crimea. Si trattava di una scelta estemporanea e scaltra per conquistarsi un posto nel gioco diplomatico europeo. Erano stati gli inglesi, formalmente, a chiedergli di mandare delle truppe sabaude. La ministra della difesa Roberta Pinotti, che di Cavour ha solo una portarei che porta il suo nome, ha solertemente offerto delle truppe italiane per una “missione di pace” in Ucraina (la Repubblica del 4 maggio). Ma non gliel'ha chiesto nessuno, e meno male. (continua)


L’atollo di Carteret e i profughi del clima
di Maria Rita D'Orsogna
E’ tutto scritto nel quinto rapporto dell’International Panel on Climate Change: il nostro pianeta è sempre più caldo, i livelli degli oceani aumenta, la concentrazione di CO2 in atmosfera ha superato le 400 parti per milione e presto la temperatura del pianeta sarà di 5 gradi superiore rispetto al livello pre-industriale: quasi il triplo del limite di sicurezza. Ma tutto questo come si traduce nelle vite quotidiane delle persone? Ecco uno dei tanti aspetti dei cambiamenti climatici: isolotti e atolli che vengono letteralmente inghiottiti dalle acque, lasciando indietro persone senza casa. (continua)


Chi era Peppino Impastato, morto 36 anni fa
Fonte: Internazionale
Giuseppe Impastato, detto Peppino, è stato un giornalista e un attivista siciliano, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978, a Cinisi per ordine del boss mafioso Gaetano Badalamenti. Il 9 maggio 1978 è anche il giorno in cui fu ritrovato il cadavere di Aldo Moro in via Caetani, a Roma. Il ritrovamento del corpo del presidente della Democrazia cristiana, ucciso dalle Brigate rosse dopo 55 giorni di prigionia, oscurò completamente la notizia dell’omicidio di Impastato. (continua)


Copyright © 2014 Centro Studi Sereno Regis, All rights reserved.
Email Marketing Powered by Mailchimp